LA FILANDA FIORANELLI | CulTourAbruzzo
skip to Main Content
LA FILANDA FIORANELLI

LA FILANDA FIORANELLI

A pochi metri da Porta Macelli, una delle antiche porte di ingresso alla città medievale, è custodito un altro tesoro ipogeo, questa volta non collegato al ciclo dell’acqua ma della lana.

All’interno di ampi stanzoni in laterizio con volte a tutto sesto, sono conservati i macchinari dell’Antica Filanda Fioranelli, dal nome degli ultimi proprietari, esempio autentico di archeologia industriale dei primi anni del XX secolo. Questi macchinari erano impiegati per la cardatura, filatura e torcitura della lana attraverso un sistema di trasmissione a cinghia alimentato ad energia elettrica.

Le macchine provengono da zone di importante tradizione tessile come Prato e Biella. Di particolare interesse è la carda realizzata a Valle Mosso (Biella), una delle poche ancora esistenti, poiché l’azienda che la produceva, venne chiusa nel 1969 a seguito di una devastante alluvione.

Scopri e prenota il TOUR ATRI SOTTERRANEA per visitare le meraviglie nascoste della Città ducale!

Back To Top